Non sei ancora registrato? Registrati adesso


Fiat Iveco 35 Ig 32 CTG con Gru e Cestello

(Clicca sull'immagine per ingrandirla)

Informazioni sulla gara Aggiungi ai preferiti

Tipologia asta: Gara a tempo
Prezzo base € 2.250,00
Prezzo base con oneri: € 2.250,00 + € 742,05
Cauzione: 10% del prezzo offerto
Offerta attuale: Nessuna offerta
Numero offerte: 0 offerte
Prolungamento Asta: 3 minuti
Scheda pubblicata il: 04/09/2017 10:00
Inizio gara: 11/09/2017 10:00:00
Termine gara: 26/09/2017 10:00:00
Termine iscrizione
con Bonifico: 21/09/2017 18:00:00
con Carta di credito: 26/09/2017 10:00:00
Rilancio minimo: € 50,00
Stato dell'asta: Chiusa
Codice Asta: 329397
Etichetta: 1-PF-D086-39-2012-UN-1
Spese di spedizione: Ritiro del bene in loco oppure da concordare.
Metodi di pagamento: Bonifico, C. Credito,

Metodi di pagamento:
Bonifico, C. Credito,

  • Bonifico
  • Carta di credito

Tribunale: Cosenza

Procedura nr: 39/2012

Tipo: Procedura Fallimentare

Lotto nr: Lotto Unico

Giudice: Dott.ssa Manuela Morrone


Gara a tempo Chiusa


informazioni dettaglio oneri:


- IVA: € 495,00 (22 % sul del prezzo di aggiudicazione)
- Compensi di vendita: € 202,50 (9 % del prezzo di aggiudicazione)
- IVA su compensi di vendita: € 44,55 (22 % sul totale dei compensi di vendita)
*Salvo ulteriori specifiche presenti all'interno del bando o nella descrizione del bene

Descrizione

Autocarro - privato trasporto cose – tipo Fiat Iveco 35 Ig 32 CTG con Gru e Cestello –  Telaio ZCFC3560002053827 – data immatricolazione 18.05.1989 – Kw 68.0 Kg 580 alimentazione gasolio.

Si prega di prendere visione delle condizioni di partecipazione pubblicate nella  scheda e consultabili nella seizione "Condizioni di partecipazione"

Il bene viene venduto come vistio e piaciuto senza pertanto alcuna garanzia sulla loro funzionalità o possibilità di recesso da parte dell’acquirente insoddisfatto, il Curatore Fallimentare non è responsabile della mancata o parziale corrispondenza delle descrizioni dei lotti presenti in asta e pertanto si declina ogni responsabilità per eventuali errori, omissioni ed imprecisioni nelle foto, nelle descrizioni, nelle quantità ed in ogni altro dettaglio indicato nel lotto; per questo motivo la visione del lotto è fortemente raccomandata per verificare la reale condizione dei beni in asta.  L'acquirente accettando le presenti condizioni manleva la Curatela Fallimentare ed il Commissionario da ogni garanzia o pretesa di terzi. 

Il bene si  trova  custodito  presso  l'officina Lionardi a Zumpano (CS)  dove il  bene  potrà essere  ritirato previo trasporto a cura e spese dell'acquirente.

Eventuali possibilità di spedizione o di ritiro tramite propri delegati dei lotti acquistati dovranno essere eventualmente concordate con la curatela fallimentare.

Tutti gli oneri successivi alla vendita sono a carico dell'aggiudicatario (spese per eventuale passaggio di proprietà, cancellazione gravami e iscrizioni, cancellazione trascrizione sentenza di fallimento, trasporto ed eventuale smontaggio, ecc.); gli interessati possono rivolgersi direttamente alla curatela per maggiori informazioni o per richiedere una quantificazione dei predetti costi.

Tutte le vendite effettuate tramite lo svolgimento delle aste su www.astemobili.it e www.doautcion.com sono soggette alle prescrizioni del codice civile relative alle vendite forzate. 

Si ricorda infine che il saldo prezzo deve essere corrisposto entro e non oltre il 10° giorno dalla data di aggiudicazione dell'asta, pena la decadenza dall'aggiudicazione e perdita della cauzione versata in favore della curatela fallimentare (al netto degli oneri di vendita del commissionario) – eventuali richieste di proroga del termine per il versamento del saldo del prezzo dovranno essere espressamente autorizzate dagli organi della procedura.

Per maggiori info e richiesta visone dei beni, contattare il Curatore Fallimentare  Avv. Raffaella Lettieri con studio in Celico (CS) alla Via Reistenza n. 8 Cell. 328.7466761 – tel . 0984 435894 email avv.rlettieri@gmail.com pec fallimento: sudimpianti.curatela@pec.it

Autocarro - privato trasporto cose – tipo Fiat Iveco 35 Ig 32 CTG con Gru e Cestello –  Telaio ZCFC3560002053827 – data immatricolazione 18.05.1989 – Kw 68.0 Kg 580 alimentazione gasolio.

Si prega di prendere visione delle condizioni di partecipazione pubblicate nella  scheda e consultabili nella seizione "Condizioni di partecipazione"

Il bene viene venduto come vistio e piaciuto senza pertanto alcuna garanzia sulla loro funzionalità o possibilità di recesso da parte dell’acquirente insoddisfatto, il Curatore Fallimentare non è responsabile della mancata o parziale corrispondenza delle descrizioni dei lotti presenti in asta e pertanto si declina ogni responsabilità per eventuali errori, omissioni ed imprecisioni nelle foto, nelle descrizioni, nelle quantità ed in ogni altro dettaglio indicato nel lotto; per questo motivo la visione del lotto è fortemente raccomandata per verificare la reale condizione dei beni in asta.  L'acquirente accettando le presenti condizioni manleva la Curatela Fallimentare ed il Commissionario da ogni garanzia o pretesa di terzi. 

Il bene si  trova  custodito  presso  l'officina Lionardi a Zumpano (CS)  dove il  bene  potrà essere  ritirato previo trasporto a cura e spese dell'acquirente.

Eventuali possibilità di spedizione o di ritiro tramite propri delegati dei lotti acquistati dovranno essere eventualmente concordate con la curatela fallimentare.

Tutti gli oneri successivi alla vendita sono a carico dell'aggiudicatario (spese per eventuale passaggio di proprietà, cancellazione gravami e iscrizioni, cancellazione trascrizione sentenza di fallimento, trasporto ed eventuale smontaggio, ecc.); gli interessati possono rivolgersi direttamente alla curatela per maggiori informazioni o per richiedere una quantificazione dei predetti costi.

Tutte le vendite effettuate tramite lo svolgimento delle aste su www.astemobili.it e www.doautcion.com sono soggette alle prescrizioni del codice civile relative alle vendite forzate. 

Si ricorda infine che il saldo prezzo deve essere corrisposto entro e non oltre il 10° giorno dalla data di aggiudicazione dell'asta, pena la decadenza dall'aggiudicazione e perdita della cauzione versata in favore della curatela fallimentare (al netto degli oneri di vendita del commissionario) – eventuali richieste di proroga del termine per il versamento del saldo del prezzo dovranno essere espressamente autorizzate dagli organi della procedura.

Per maggiori info e richiesta visone dei beni, contattare il Curatore Fallimentare  Avv. Raffaella Lettieri con studio in Celico (CS) alla Via Reistenza n. 8 Cell. 328.7466761 – tel . 0984 435894 email avv.rlettieri@gmail.com pec fallimento: sudimpianti.curatela@pec.it

logo IVG
Edicom Servizi

Info aste Reggio Calabria:
Tel: 0965 643734 - Cell: 333 5390876
Info aste Vibo Valentia:
Tel: 0963 573282 - Cell: 393 9087826

Sede Legale: via M.se di Villabianca, 21 Palermo - 90143
Contatti: Tel: 091.7308290 - Fax: 091.6261372
Email: info@astemobili.it

SI AVVISANO GLI INTERESSATI

Che si potrà partecipare telematicamente alla vendita per il tramite del portale web www.astemobili.it e www.doauction.it mediante formulazione di offerta irrevocabile d’acquisto e versamento di una cauzione pari al 10% del prezzo offerto,  successivamente gli offerenti potranno  formulare direttamente offerte al rialzo entro il termine prestabilito (gara asincrona a tempo).

- Chi è interessato a formulare validamente l’offerta irrevocabile di acquisto dovrà procedere alla registrazione gratuita sul sito www.astemobili.it e www.doauction.it, accettando espressamente le condizioni generali nonché le condizioni ed i termini prescritti nell’ordinanza e/o nel bando di vendita di ogni singola asta. Al momento delle registrazione, a ciascun utente, viene richiesto di scegliere un nome utente ed una password, che costituiranno le credenziali (strettamente personali e non cedibili a terzi) con cui potrà accedere al sito e partecipare alle aste; 
-  Le offerte di acquisto dei lotti in asta, dovranno essere formulate dall’utente registrato ed abilitato, nell’ambito della scheda del lotto d’interesse, nei termini e secondo le modalità prescritti nell’ordinanza e/o nel bando di vendita dell’asta di riferimento. Le offerte formulate saranno, in ogni caso, sottoposte alla preventiva verifica sulla corrispondenza delle stesse ai prezzi ed alle modalità di rilancio prescritte nell’ordinanza e/o nel bando di vendita dell’asta di riferimento. Il gestore del portale si riserva, pertanto, la possibilità di annullare l’offerta inefficace, in quanto non conforme alle condizioni, alle modalità ed ai termini prescritti nell’ordinanza e/o nel bando di vendita dell’asta d’interesse.  
Il partecipante all’asta regolarmente registrato che intende agire in rappresentanza di terzi dovrà essere obbligatoriamente dotato di procura speciale notarile, riportante tutti i riferimenti della società nonché del bene in vendita per il quale intende procedere. Detta procura dovrà essere recapitata presso al sede di Edicom Servizi S.r.l. – Via Marchese di Villabianca n°21, 90143 Palermo, in orario di ufficio, oppure inviata a mezzo raccomandata a/r o via pec: commissionario.edicom@pec.it , già al momento dell’apertura dell’asta telematica e comunque prima del termine di ogni singolo esperimento di vendita. Farà fede, ai fini della regolarità la data di consegna. 
Il delegato partecipante all'asta è comunque responsabile in solido con il delegante per qualsivoglia inottemperanza procedurale.
In ogni caso grava su ciascun interessato l’onere di prendere preventiva visione della perizia di stima anche in estratto se presente dei beni mobili costituenti il lotto in vendita e di tutta la documentazione inerente. I beni mobili potranno essere visionati, previa richiesta da inoltrare direttamente al curatore/commissario; 
- Il commissionario e la curatela forniranno ogni utile informazione anche telefonica o tramite e-mail agli interessati sulle modalità di vendita e sulle modalità di partecipazione, oltre che sulle caratteristiche e sulla consistenza dei beni; 
Ogni offerta sarà ritenuta valida ed efficace solo previo versamento di una cauzione pari al 10% del prezzo offerto da versarsi in base alle istruzioni fornite dal sistema durante la procedura guidata di iscrizione alla gara.
In caso di pluralità di offerte e di rilanci effettuati nei tre minuti antecedenti all’orario di scadenza della gara telematica, sarà disposto il prolungamento della gara fra gli offerenti di ulteriori tre minuti fino all’esaurimento definitivo delle offerte.
Il prezzo offerto, non potrà comunque essere inferiore, a pena di inefficacia,  al prezzo base d’asta indicato. 
Terminata la gara verrà dichiarato aggiudicatario provvisorio colui che ha presentato la migliore offerta valida entro il termine di fine gara. 
Che qualora la curatela, all’esito della gara telematica e comunque non oltre il termine di 10gg. dagli adempimenti di cui all’art ex art. 107 comma 5 L.F., dovesse ricevere un’offerta irrevocabile d’acquisto migliorativa e cauzionata per un importo non inferiore al 10% del prezzo di aggiudicazione, gli organi della procedura valuteranno l’espletamento di una ulteriore gara telematica a tempo che avrà quale prezzo base d’asta l’importo dell’offerta in aumento; 
All’esito della gara telematica il commissionario Edicom Servizi Srl comunicherà sulla pec della procedura concorsuale la relazione finale di gara (contenente, in caso di offerte ricevute, le generalità dell’aggiudicatario provvisorio ed attestante l’avvenuta acquisizione delle somme previste a titolo di cauzione).

In ordine alle condizioni di vendita:
Grava su ciascun interessato l’onere di prendere preventiva visione della perizia di stima anche in estratto se presente dei beni mobili costituenti il lotto in vendita e di tutta la documentazione inerente (richiedendo al curatore quella eventualmente non resa pubblica on line). I beni mobili potranno essere visionati, previa richiesta da inoltrare direttamente al curatore/commissario.
La vendita avviene nello stato di fatto e di diritto in cui i beni si trovano, con tutte le eventuali pertinenze, accessioni, servitù attive e passive. 
La vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo. La vendita non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità ai sensi dell’art. 2922 c.c. L’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri urbanistici, ecologici e ambientali, eventuali adeguamenti alle normative vigenti in ambito di prevenzione e sicurezza – anche se occulti o non evidenziati nelle relazioni peritali – non potranno dar luogo ad alcuna indennità, risarcimento, riduzione del prezzo, i cui oneri e spese saranno a carico dell’aggiudicatario. 
I beni vengono venduti liberi da iscrizioni ipotecarie e da trascrizioni di pignoramenti o sequestri conservativi che saranno cancellati a spese e cura dell’aggiudicatario con l’assistenza e sotto la supervisione della curatela fallimentare o del professionista delegato all’uopo incaricato.
In caso di aggiudicazione del bene mobile, la proprietà dei beni viene trasferita all’aggiudicatario  a seguito del versamento integrale del prezzo (degli oneri del commissionario) e dell’importo dovuto per le imposte; con decreto del Giudice Delegato sarà disposta la cancellazione delle formalità ipotecarie pregiudizievoli.
Le perizie di stima anche in estratto se presenti, richiamate nel presente comunicato, saranno pubblicate e visionabili sui siti: www.astemobili.it www.doauction.it, www.asteannunci.it, www.canaleaste.it, www.asteavvisi.it, www.rivistaastegiudiziarie.it.
Per ogni condizione di vendita non espressamente indicata nella presente avviso si rinvia alla normativa integrale di legge, prevista dalla Legge Fallimentare ed al regolamento e condizioni generali riportate sul portale www.astemobili .it e www.doauction.it e nella scheda di dettaglio del lotto di interesse.

In ordine al pagamento del prezzo e degli oneri accessori:
Il versamento del saldo del prezzo dovrà essere effettuato dal vincitore della gara entro e non oltre il termine di 10gg. (o diverso termine concesso) dalla comunicazione all’aggiudicatario provvisorio, da parte della curatela dell’avvenuto perfezionamento della vendita in via definiva; l’aggiudicazione potrà divenire definitiva soltanto qualora non venga ordinata, dal Giudice Delegato, la sospensione delle operazioni di vendita ex art. 108 comma 1 L.F.; in mancanza, la vendita e l’aggiudicazione si intenderà perfezionata una volta decorsi 10gg. dagli adempimenti di cui all’art. 107 comma 5 L.F. 
La curatela, dandone comunicazioni alle parti, potrà eventualmente disporre che il saldo del prezzo venga versato direttamente sul conto della procedura anziché al commissionario (in tale ipotesi il commissionario tratterrà i propri compensi di vendita dalle somme detenute a titolo di cauzione versando il residuo alla curatela) 
In caso di mancato versamento del saldo prezzo, dei compensi spettanti al commissionario o delle spese di trasferimento: l’aggiudicatario sarà dichiarato decaduto e sarà pronunciata la perdita delle somme già versate, a titolo di multa. Il commissionario, in questo caso, provvederà a trasferire le somme incamerate sul libretto o sul conto intestato alla procedura concorsuale (se non già fatto in precedenza) al netto dei propri onorari pari al 9% oltre Iva (Beni mobili registrati)  e 11% oltre iva (Beni mobili non registrati) (calcolati sul valore di aggiudicazione della vendita);
Eventuali istanze motivate di proroga per il termine del versamento del saldo del prezzo, se pervenute direttamente al commissionario saranno tempestivamente trasmesse alla curatela che potrà sottoporle agli organi della procedura ed in caso di accoglimento ne darà comunicazione al commissionario;
Ai fini dell’art. 1193 c.c., è stabilito che qualunque somma versata sarà imputata prima alle spese di trasferimento (ivi compresa la parte del compenso spettante al commissionario) e poi al residuo prezzo, a pena di decadenza dell’aggiudicatario quand’anche sia stato versato il saldo del prezzo;
Gli oneri fiscali (imposta di registro/iva, ipotecarie e catastali, bolli) e tutte le altre spese relative alla vendita (trascrizione in conservatoria, voltura catastale, bolli e altro, eventuali costi notarili) sono interamente a carico dell’acquirente,  e saranno versate direttamente dall’aggiudicatario definitivo alla curatela sul conto corrente intestato alla procedura, secondo le modalità ed entro il termine che verrà comunicato dal curatore direttamente  all’aggiudicatario.
Solo all’esito degli adempimenti precedenti e del pagamento delle spese tutte sopra potrà procedersi all’emissione del decreto di trasferimento o se diversamente stabilito dagli organi della procedura al trasferimento mediante atto notarile.
In ogni caso, non verranno considerati come invalidanti la gara eventi, fortuiti o meno, che afferiscano esclusivamente agli apparecchi degli utenti, quali a mero titolo esemplificativo: problemi di connessione alla rete internet, malfunzionamenti dell’hardware e del software del partecipante ecc

Cauzione:

Nessun è stato inserito nessun documento allegato per questa asta